TURCHIA – Dai Generali a Erdoğan – Dal 1960 al 2020

di Carlo Pallard

15,00

Il Discepolo del Serpente è un thriller della cospirazione: una strisciante insidia, ricorrente nei secoli, minaccia di prendere possesso della Chiesa Cattolica e di usarla per creare un Nuovo Ordine Mondiale. Pietro Romano, Gran Maestro della loggia massonica segreta nota come Propaganda Due, mette in azione il complotto per uccidere il papa e controllare i più potenti governi del mondo attraverso la Chiesa.

Categoria:
Share

Descrizione

Con questa preziosa analisi Carlo Pallard tratteggia un vivace e puntuale disegno della storia più recente di questo complesso Paese, del suo tormentato percorso verso la modernità. Un cammino segnato da colpi di stato riusciti e da altri falliti, da processi riformatori e da regressioni autoritarie. Da aperture laiche e da chiusure tradizionaliste dell’ideologia islamica.

Chiarisce quello che è stato il ruolo reale del potere militare nella vicenda storica della Turchia. Ruolo che spesso in Occidente è stato equivocato e addirittura mitizzato.

Getta una luce sui passaggi cruciali della storia repubblicana della Turchia la cui corretta conoscenza è di fondamentale importanza per interpretare con fedeltà, senza distorsioni, anche questa fase politica transitoria dalle prospettive incerte per il futuro del paese.

La Turchia, da quello che appare nei media è un paese di cui si parla molto, ma di cui si conosce molto poco… e si scrive altrettanto poco, in particolare in Italia.

Ragion per cui il lettore in questo saggio troverà una utile e fedele chiave interpretativa dell’evoluzione del complesso quadro politico della Turchia dal 1960 ad oggi, utile soprattutto per comprendere quella che sembra essere la parabola discendente dell’era di Erdoğan e del suo partito.

Recensioni

Ancora non ci sono recensioni.

Recensisci per primo “TURCHIA – Dai Generali a Erdoğan – Dal 1960 al 2020”

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *